Logo LoescherTestata

I protagonisti

Tutti conoscono Steve Jobs e Bill Gates, e quanto siano stati importanti nella costruzione del mondo informatizzato che tutti conosciamo. Per chi volesse saperne qualcosa di più, ecco due titoli tra i tanti che sono stati dedicati ai padri dell’informatica di consumo:

  • Walter Isaacson, Steve Jobs, Milano, Mondadori, 2011;
  • Bill Gates, La strada che porta a domani, Milano, Mondadori, 1995.

Ma i personal computer sarebbero oggi ben poca cosa senza le possibilità di connessione garantite dalla rete. E ha un forte valore simbolico che queste possibilità siano state regalate al mondo non da un individuo, ma da un centro di ricerca come il CERN di Ginevra, dove migliaia di scienziati provenienti da tutto il mondo lavorano insieme sulla fisica delle particelle, usando macchine di straordinaria complessità per indagare i segreti della materia e dell’universo. Qui, nel 1989, lo scienziato inglese Tim Berners-Lee mise a punto i primi i protocolli per trasferire documenti tra piattaforme diverse, e presentò uno schema su cui uno dei suoi superiori scrisse a mano un profetico appunto: “vago, ma eccitante”. Quattro anni dopo, il 30 aprile del 1993, il CERN decise di rendere disponibili a tutti, gratuitamente, le tecnologie sviluppate da quell’appunto. Sul documento c’era la sigla “WWW”, World Wide Web.
Tutta la storia è raccontata nei dettagli sul sito del CERN.