Logo LoescherTestata

La censura in rete

La capacità della rete di influenzare il nostro modo di vivere e di pensare è cresciuta a dismisura. Si potrebbe dire, senza esagerare, che sta cambiando il mondo. Non sorprendono dunque i reiterati tentativi di controllarla, che vedono protagonisti molti governi totalitari, e anche qualche insofferente democrazia occidentale.
Reporters sans Frontières è un’organizzazione internazionale non governativa che da venticinque anni agisce in difesa della libertà di stampa. Negli ultimi anni sta dedicando molta attenzione a internet e nel 2010 ha proposto di istituire una giornata mondiale contro la cyber-censura, fissando come data il 12 marzo. Sul sito (en.rsf.org) potete trovare un aggiornato elenco di tutto quello che sta accadendo sulla rete e attorno ad essa. Anche la sezione italiana dell’organizzazione raccoglie documenti interessanti all’indirizzo rsfitalia.org
Wikileaks (wikileaks.org) è una organizzazione internazionale che si batte per portare all’attenzione dell’opinione pubblica documenti sensibili o protetti dal segreto, raccolti e diffusi in forma anonima per evitare persecuzioni e ritorsioni legali. Wikileaks e la controversa figura di uno dei suoi fondatori, l’attivista australiano Julian Assange, sono balzati all’attenzione dell’opinione pubblica mondiale nel 2010 con la pubblicazione di migliaia di documenti sulle attività del governo degli Stati Uniti e dei suoi alleati in occasione delle guerre in Iraq e in Afghanistan. Ma l’organizzazione continua a pubblicare documenti che rivelano aspetti inediti della politica e della economia mondiale. E i suoi giornalisti sostengono di sottoporre ognuno di essi a un’attenta verifica.